Translate

MINATA LA FIDUCIA DEL PUBBLICO VERSO I GOVERNI DI TUTTO IL MONDO.

MINATA LA FIDUCIA DEL PUBBLICO VERSO I GOVERNI DI TUTTO IL MONDO.

Le rivelazioni sull'affare Panama Papers hanno minato la fiducia del pubblico nei governi di tutto il mondo e vedono come i politici si trovano sulla difensiva contro i gruppi populisti arrabbiati dalle crescenti disuguaglianze.
Questo è un problema d’indirizzo politico e vede il pensiero Liberale e il pensiero Socialista in antagonismo, quando invece. ognuno dei due dovrebbe convivere  sopratutto per evitare uno sviluppo sociale emarginante e classista. Un alleanza strategica per poter impedire la strada verso una società globale all'origine diseguale limitante la realizzazione dello stesso pensiero Liberale. Una realtà come l'attuale  ma consolidata dominata  con  una classe ricca a sfavore di una classe subalterna e schiavizzata attraverso leggi di sistema, un sistema che se per alcuni nella filosofia dell' opportunismo, possono condividere,  porta diritti verso una involuzione totale della specie umana.
Certamente il futuro può essere guidato, diretto,  ma ancora una volta l’avidità mascherata dall'interesse comune ci porta sempre più verso la esclusione di una biodiversità culturale equa.  Come se in una gara di corsa ad ostacoli alcuni fossero per diritto giustificati da un ecosistema di potere già vincitori pur non avendone le capacità e, altri non inseriti in questo ecosistema pur avendo qualità e impegno sperano di poter  raggiungere il traguardo ma non possono, quello che i vecchi socialisti, in Italia hanno definito il blocco dell'ascensore sociale generalizzato e non a spot. 
Un esempio della discriminazione attuale nella evoluzione sociale vede già dalla nascita quanto aiuta a essere un uomo con i genitori ricchi. Questo è realtà ed è il risultato di uno studio attuale su 260.000 laureati britannici nei loro primi anni dopo aver lasciato l'università. Un decennio dopo la laurea, il divario di retribuzione annuale tra i figli di genitori ricchi e quelli provenienti da ambienti più poveri era di 8.000 sterline (11.400) per gli uomini e 5.300 sterline per le donne nel 2012-13. Anche il controllo per corso di laurea e l'università, i figli dei ricchi hanno guadagnato il 10 per cento in più rispetto agli studenti da una famiglia media. I ricercatori provenienti da quattro istituti e università britannici e statunitensi hanno esaminato i dati fiscali e le registrazioni di prestiti agli studenti per 260.000 laureati per generare il rapporto.
Una delle conseguenze della realtà in cui viviamo dove vi sono con governi in parti del mondo, senza controllo pubblico effettivo e trasparente che impongono attraverso  processi complicati e controversi barriere per evitare anche solo la redazione di una lista dei paradisi fiscali  e che vogliono ignorare anche soluzioni più semplici che regolamentino paese per paese. 
Anche le attuali proposte generate dall'attuale contingenza permetteranno alle imprese dell'UE di continuare a utilizzare i paradisi fiscali e società di comodo, senza che nessuno venga a sapere. il progetto attualmente proposto permetterà alle aziende di segnalare tutti i loro dati finanziari per le operazioni al di fuori dell'UE, come una figura, che porta a una mancanza di conoscenza di ciò che le aziende stavano facendo nei paradisi fiscali di tutto il mondo.
Nella reciprocità per tutelarci ci troviamo davanti all'obbligo di strutturare una strategia ingegneristica burocratica per l’architettura delle barriere cognitive delle masse. Assurdo ma vero!
Logicamente e conseguentemente possiamo domandarci come un sistema paese possa chiedere delle tasse ai suo popolo se nemmeno lo può equamente tutelare, e quale diritto ha d'imporre agli uni e favorire gli altri?? 
In sintesi ci troviamo davanti ad un bivio per un  controllo globale affinché vi siano regole certe per tutti. 
Queste regole possono formare una deficienza attraverso le propria limitazione imposte della creatività imprenditoriale umana. Necessita lasciar spazio alle idee giuste o sbagliate, false o vere, poiché viviamo nell'incognita Dio il quale solo può sapere. 
Responsabilmente, oltre ad ogni sviluppo politico nazionale, chi ha presunzione di guidarci si deve immaginare uno evoluzione globale al fine di evitare futuri conflitti politici, sociali e dogmatici. Il mondo ha la possibilità la conoscenza e la tecnologia per intraprendere questa strada Win Win.
Necessita pertanto un equilibrio tra le forze e sopratutto analizzare e inibire la burocrazia  ormai giunta ad un livello di potere che va ben oltre alle catene Kafkiane imposte al popolo, questo al fine di garantire il superamento generalizzato di quegli ostacoli architettonici burocratici  posti come barrire cognitive alla partecipazione sociale generalizzata.
Necessita ridare libertà al popolo affinché possa partecipare liberamente attraverso la propria cultura e immaginazione questo può solo avvenire ridisegnando la struttura organizzativa della comunicazione così dare accesso a chi lo desidera. 
Il superamento di barbiere scolastiche educative deve essere un  punto d'inizio per la formazione di una nuova generazione consolidata nelle globalizzazione. Il tacere il nascondere schemi puramente oscurantisti hanno posto la nostra struttura sociale davanti ad una involuzione che sta trasportando la maggioranza della umanità verso una schiavitù di fatto che garantirà il benessere di alcuni a discapito di altri come già sta avvenendo.
Possiamo auguraci la congiunzione di un liberismo moderato con un socialismo altrettanto moderato che possa  guidare verso la trasparenza questa situazione ormai coscientemente disperata.

tucidite.

COMUNICATO UFFICIALE


4 apr 2016
Partito Socialista
Autorità evasione fiscale
Il Partito Socialista ha preso atto delle rivelazioni delle  "carte Panama."  Questa inchiesta giornalistica condotta da 107 editori internazionali rivela parte della portata dello scandalo dei paradisi fiscali. Ricordiamo che l'evasione fiscale in Francia rappresenta un deficit tra i 60 e i 80 miliardi di euro, quasi l'importo del deficit pubblico annuo nel 2015. Questa pratica, riducendo le nostre entrate, penalizza la sostenibilità del nostro sistema protezione sociale e gli investimenti futuri il paese ha bisogno.

Dal 2012, la Francia è stata guidando, con i leader del G20, la lotta contro i paradisi fiscali. Il segreto bancario è stata abolita in molti paesi e lo scambio di informazioni è stata aumentata. Oltre a nuovi modi per combattere contro queste pratiche sono stati schierati: il raddoppio del termine di prescrizione, inasprimento delle sanzioni fino a 7 anni di carcere e € 2 milioni in multe quando il fatto è commesso da una banda organizzata, recupero l'aumento di mancata dichiarazione o occultamento alla ISF, obblighi di comunicazione la capacità ai conti bancari e di file per gli amministratori di fondi, ecc Queste misure proattive, così come ampliare la portata della competenza dei vigili nazionale del repressione della delinquenza fiscale, provocato quasi 45 000 domande di regolarizzazione fiscale e ha permesso di recuperare più di 12 miliardi di euro.

Le ultime rivelazioni mostrano, se necessario, la fondatezza del ricorso del governo risoluta contro la piaga dell'evasione fiscale. Ci devono incoraggiare a proseguire gli sforzi contro queste pratiche fondamentalmente scorrette che rinviare la pressione fiscale sui contribuenti altri.

Il partito socialista non vede l'ora già alla volontà espressa dal Presidente della Repubblica e il governo di non lasciare senza seguire le rivelazioni prossimi.


ADERISCONO E CONDIVIDONO  QUESTA LETTERA 
ANCHE

PES-ITALIA.ORG, PES-ITALIA.INFO, PES-LOMBARDIA e PES-MILANO

E INVITANO TUTTI I SOCIALISTI ITALIANI AD ADERIRE E CONDIVIDERE

E l’uomo smise di volare…pensare…sognare.

E l’uomo smise di volare…pensare…sognare.

Premessa:
La nostra esistenza quale umanità dotta e intelligente dovrebbe essere proiettata al futuro con la conoscenza del passato. La nostra stessa riproduzione nella trasmissione dei geni dovrebbe farci riflette sul ipotesi che, se viviamo in una situazione socialmente acculturata e socialmente equilibrata la prole dovrebbe incontrare un situazione ereditata migliorata. Questo miglioramento avviene attraverso l’impegno, la partecipazione, in tre modi: personale, collettiva o personale +collettiva, in sintesi le caratteristiche della specie homo sapiens che possiamo definire “intelligenza sociale di ogni individuo”.
La struttura sociale globale è sorretta dalla politica che a sua volta guida e definisce il percorso di popoli che interagiscono con altri popoli e disegnano il percorso dell’umanità intera, componente essenziale sono i partiti politici che la formano.  Inutile ricordare che nella storia dell’uomo elementi della politica sono stati attribuiti a vari indirizzi filosofici quali elementi essenziali per lo sviluppo stesso e il conseguente benessere.
Il processo Politico:
Oggi la Politica si è trasformata e si trova in una fase prettamente burocratica dimenticando lo stesso elemento evolutivo generale per richiudersi su un evoluzione/involuzione interna strettamente  organizzativa.
Su questa base vengono delineati i giochi necessari alle elezioni dei candidati e conseguentemente del Potere il quale,  ormai consolidatosi fornisce persone già inserite, attraverso  nell’ interesse del gruppo ed indicati alle masse come interessi sociali comuni una preventiva selezione indicante i candidati.
Questo processo si è auto-consolidato nel tempo è una forma di burocrazia dei partiti politici, una forma che ha preso il sopravvento sulle essenziali motivazioni della “intelligenza sociale di ogni individuo”  di miglioramento sociale generalizzato o individuale,  escludendo così dal contesto politico la conoscenza comune sulle varie possibili evoluzioni future, le ampie ipotesi delle molteplici predittività possibili, indicabili anche come preveggenza “  προφημι (prophemi)” che significa "dire in anticipo, predire";
Oggi ben sappiamo che nella logica la predittività è ragenevolmente possibile, con il risultati che data la probabilità più o meno certa si possono formulare l’ipotesi salvo anche nel caso che le probabilità siano tendenti all’infiniito ( \infty).
Nel bisogno d’intesa (Kant) formato attraverso un analisi critica collettiva etica forma la possibilità di acquisire conoscenze generali necessarie all’evoluzione.
Più semplicemente l’uomo nella sua natura riesce ad individuare ragioni o torti e indicare un dei percorsi possibili  alla realizzazione delle proprie motivazioni.
Questo elemento oggi è stato individuato dalla politica attraverso la burocrazia la quale si è trasformata  in un muro o barriera scoraggiando o inibendo la partecipazione politica della gente.
Come nel processo in corso della perdita di biodiversità, lo sviluppo cognitivo intrappolato nelle agglomerazioni sociali,  nel comune senso di partecipazione, provoca la perdita di quella capacita di diversità cognitiva, diversità che in parallelo possiamo visibilmente intuirla  come è evidente nella diversità somatica individuale caratteristica ad ogni individuo. Lontano dal giudizio del Cesare Lombroso,  indica nell’antropologia fisica una variante naturale individuale  nell’osservabile  che ha all sua base elementi comuni.
Attraverso questo avviene un processo di appiattimento culturale indotto che inibisce la variabilità così che la stessa politica viene mutilata andando a conferire alla burocrazia quale unica  rilevante strada da seguire la primaria rilevanza che dovrebbe essere data al pensiero libero rivolto al futuro facendo distrarre dal principale obbiettivo di formulare valori e contributi il progetto stesso del nostro futuro.


La fase storica attuale di transizione:


Da una fase industriale disorganizzata, stiamo passando ad una fase industriale globalmente organizzata. Fattori quali commercio e produzione attualmente possono avere comparazioni che prima non potevamo raggiungere causa le difficoltà di analisi e di calcolo oggi superate.
Il superamento delle difficoltà è avvenuto riducendo ai minimi temi determinati problemi risolvendoli e,  pacchettizzandoli per comparali ad altri,  sviluppandone dei conseguenti.
La recente capacità comunicativa diffusa  ha dato alla maggioranza delle persone la conoscenza la consapevolezza delle cose.  Il lavoro che non ha risolta la soddisfazione  generale  ma solo di gruppi, facendo rifugiare la maggioranza della gente in un illusoria e comoda visione anestetica del dolore psicologico individuale della speranza. Oggi potremmo definire in senso informatico virtuale con il significato di simulato, non reale, del vivere nelle favole insegnate come realtà.
Oggi l’uomo può aspirare che i propri sognii le proprie idee diventino realtà condivisa nell’ipotesi di un miglioramento sociale.

La transizione dal periodo pre-digitale al periodo digitale ci pone davanti a questi schemi:
  • persone conservatrici le quali hanno proiettato la “intelligenza sociale di ogni individuo” nella direzione personale giustificandola con l’interesse collettivo in questo gruppo si posso individuare quelle persone che si oppongono all’evoluzione digitale o che vogliono limitarne la conoscenza solo al proprio ristretto gruppo d’interesse.
  • persone progressiste che tendono ad una conoscenza diffusa generale e, richiedono l’accesso a cultura e sapere.

Conclusioni:
Quando parliamo di valori comprendiamo così come l’espressione destra e sinistra si sia ormai svuotata di contenuti poiché alla base stessa manca una cognizione filosofica semplice indicativa e soprattutto concreta nei fatti indicante la Politica.
La confusione fa si che si confondano le radici religiose personali con i diritti universali degli uomini.
L’opportunismo l’incertezza la convenienza hanno preso la direzione del non scegliere, del non esporsi  e, in questa logica della burocrazia di partito risulta essere individuata l’ancora di salvezza.
I contenuti i concreti, strutturali operativi differenziano  la filosofia di un partito politico, senza di essi nella direzione  avviene un appiattimento conveniente e opportuno al fine del mantenimento stesso dei propri incarichi.  
Superando l’attuale momento di impasse (ẽpàs› «passare»; voce proposta e adottata da Voltaire nel 1761 in sostituzione di cul-de-sac),  ognuno potrà domandarsi se questa ristrutturazione necessaria e indispensabile dovrà avvenire dai vertici verso la gente, dalla gente verso i vertici o, condivisa trasversalmente.
Non vi è alcun dubbio che questo cambiamento dovrà avvenire con la gente ma questo è impedito da ritardi culturali imposti dai conservatori che hanno strutturato il divario digitale e organizzato strutture architettoniche che impediscono la semplicità di fruizione dei mezzi , pertanto proseguire su questa strada sarebbe ancora favorire il conservatorismo.
Una situazione simile a quella  che ritroviamo anche nel periodo della rivoluzione francese e, che dovrebbe ispiraci nel decidere se seguire la strada dell’illuminismo maturato nella Storia o dell' compromesso oscurantista.
Sta a noi singoli individui decidere:  se la strada indicata dell’illuminismo della completa trasparenza sia la nostra strada o indicare se ce ne sono altre delineandone i contenuti.

La strada della trasparenza è percorribile, non facile ma percorribile coinvolgente e scomoda ma è la strada verso un futuro equo e sociale di pace.